alpdue.jpgalpuno.jpgbike.pngescursionismo.jpgsciuno.jpg
Decrease font size Default font size Increase font size

Regolamento MTB

Regolamento gruppo Cicloescursionismo MTB   Lupi dell'Appennino

Valori principi e finalità

Il gruppo MTB CAI “Lupi dell’ Appennino” si riconosce pienamente nei valori contenuti nello statuto sezionale e nel codice di autoregolamentazione del cicloescursionista.

I principi, i valori e le finalità di formazione del gruppo sono:

1 Che la mountain bike costituisca un mezzo eco-compatibile per frequentare, conoscere e tutelare la montagna, e in particolare la collina e l’Appennino modenese.

2 Che il CAI sia l’organismo idoneo a fornire occasione di aggregazione a livello locale e provinciale per gli appassionati di cicloescursionismo in mountain bike, con particolare attenzione ai soci, ed in alternativa ad altre forme associative praticanti prevalentemente attività agonistiche.

3 Che il cicloescursionismo in mountain bike possa fornire ai soci la possibilità di vivere la montagna in modo complementare alle altre attività sezionali con la competenza, formazione tecnica, culturale e sicurezza caratteristiche del sodalizio stesso, e essere patrimonio culturale e parte integrante dell’attività della Sezione.

4 Realizzare un programma escursionistico che abbia come punti qualificanti l’aggregazione, la conoscenza e il rispetto dei luoghi attraversati, al fine di contribuire alla loro tutela e valorizzazione.

5 Organizzare escursioni di diverso livello tecnico per favorire l’adesione del maggior numero possibile di partecipanti, dal principiante al cicloescursionista esperto
.
6 Contribuire con i soggetti titolari (provincie, comunità montane, enti parco), ed in accordo con le direttive dell’apposita commissione sezionale, alla manutenzione ed evoluzione della rete sentieristica MTB realizzata sul territorio provinciale in questi anni, anche con la collaborazione di altri soggetti cointeressati.

7 Divenire soggetto di riferimento a livello locale per rappresentare gli interessi del cicloescursionismo MTB al fine di diffonderne la conoscenza, tutelarne e promuoverne la pratica sul territorio nel pieno rispetto dell’ambiente e degli altri fruitori.

8 Contribuire, anche attraverso il coinvolgimento di altre sezioni, alla costituzione di un gruppo regionale MTB CAI al fine di rapprensentare gli interessi dei cicloescursionisti in ambito CAI nazionale.

9 Contribuire, anche con la collaborazione di altri gruppi, all’attivazione di corsi in ambito CAI per la formazione della figura di Accompagnatore Cicloescursionismo MTB.

Accompagnatori titolati (sezionali)

Baldini Andrea  Bernardi Luca  Mariani Roberto

Accompagnatori non titolati

Badiali Marco

Regolamento Gite Sezionale

La partecipazione alle gite è aperta a tutti i Soci CAI ed ai simpatizzanti.
1. – Coloro che intendono partecipare ad una gita Sezionale decideranno l’opportunità d’iscriversi tenendo conto della propria preparazione fisica e tecnica, e delle prevedibili difficoltà da affrontare.
2. – L’equipaggiamento personale deve essere adeguato alle caratteristiche tecniche e ambientali di ogni gita.
3. – La partecipazione alle uscite prevede l’accettazione collaborativa delle direttive del Capo Gita, e l’impegno a rimanere uniti alla comitiva evitando “fughe” e inutili ritardi.
4. – Non devono essere seguiti percorsi diversi da quelli stabiliti senza autorizzazione o avviso.
5. – Non devono essere lasciati rifiuti di nessun genere sui luoghi di sosta.
6. – La Direzione Gite si riserva di non accettare nelle escursioni persone ritenute non idonee ed insufficientemente equipaggiate ed allenate.
7. – Il Capo Gita si riserva di modificare l’itinerario della gita se ritiene che le condizioni ambientali e/o meteorologiche non assicurino il regolare svolgimento del percorso iniziale.
8. – I minori dovranno essere accompagnati da persona garante e responsabile.
9. – Il ritrovo per la partenza avviene con qualunque tempo, salva comunicazione in contrario agli iscritti. È tassativa la massima puntualità alle ore di ritrovo fissate, i ritardatari non avranno diritto ad alcun rimborso delle quote pagate.
10. – L’iscrizione alla gita dovrà essere effettuata entro i termini fissati dagli organizzatori ed accompagnata dal versamento richiesto dalla Sezione circa l’assicurazione e l’eventuale pernotta-mento; ciò comporta l’accettazione incondizionata del presente regolamento e del programma di ogni singola gita.
11. – I gitanti che partecipano all’escursione sollevano il Capo Gita e la Sezione organizzatrice da ogni responsabilità nel caso di incidenti che dovessero verificarsi durante l’effettuazione della gita.

Ad integrazione del regolamento gite della Sezione, si precisa quanto segue:

Le escursioni non sono gare e qualunque forma di agonismo, anche amichevole, è vietata.
Alle escursioni che presentano particolari difficoltà possono partecipare solo coloro che, ad insindacabile giudizio del Capogita o del gruppo accompagnatori, abbiano dimostrato nelle uscite precedenti di possedere i requisiti minimi indispensabili per affrontare in sicurezza il percorso in programma.
Possono essere esclusi dalle escursioni coloro che nelle escursioni precedenti si siano comportati difformemente dallo spirito del Gruppo, ad insindacabile parere del capogita o del gruppo accompagnatori.
Ogni escursione verrà seguita da almeno due accompagnatori cui esclusivamente spetta ogni decisione in merito allo svolgimento dell’escursione, anche difforme dal programma qualora necessario. Nel caso non fossero disponibili due accompagnatori il Capogita stabilirà preventivamente un numero massimo di partecipanti compatibile con il percorso scelto
L’escursione ha inizio e termine nelle rispettive località indicate sul programma. La località di partenza viene raggiunta dai partecipanti con le modalità indicate dagli organizzatori entro l’orario stabilito dal Capogita.
Nel caso di percorrenza di strade aperte al traffico veicolare, tutti i partecipanti devono attenersi alle disposizioni del vigente Codice della Strada.
L’uso del casco è obbligatorio: esso deve essere mantenuto correttamente posizionato e allacciato per l’intera durata della escursione, con la sola esclusione delle pause.
Le decisioni degli organizzatori e in particolare del Capogita devono essere scrupolosamente rispettate, sia prima che durante l’escursione. Sono assolutamente da escludere le iniziative personali: chi si discosta dal gruppo di propria iniziativa, non segue le indicazioni degli accompagnatori, non osserva le presenti disposizioni e/o quelle del regolamento Sezionale verrà considerato automaticamente escluso dall’escursione assumendosi ogni responsabilità conseguente.
Tutti i partecipanti sono obbligati a prestare soccorso e comunque a collaborare con gli accompagnatori in caso di loro richiesta o necessità.
È vietato superare l’accompagnatore di testa e voler farsi superare dall’accompagnatore di coda.
È fatto obbligo a tutti i partecipanti di rispettare le norme del codice di autoregolamentazione, con particolare riguardo all’uso del casco, al rispetto dell’ambiente e delle altre persone che si incontrano sul percorso.
Ogni partecipante è responsabile della propria salute, del proprio mezzo e della relativa conduzione e dovrà tempestivamente segnalare agli accompagnatori eventuali problemi o difficoltà.

Joomla templates by a4joomla